• venerdì 18 ottobre 2019

L’AVVELENATA | Lo dice “Le Iene”, ora credeteci.

adminwp
febbraio06/ 2014

crotone toffa le iene

Siamo in Calabria, in uno dei siti più inquinati d’Italia. Così inizia il servizio di Nadia Toffa delle Iene, visto ieri su Italia Uno da milioni di telespettatori e oggi fra i video più cliccati del sito della trasmissione. “In questa città stiamo morendo di cancro” un video di 16 minuti che raggela il sangue e che, seppur troppo spesso con il consueto montaggio spinto (avvelenamento del giornalismo televisivo, quello) che riformula le frasi rilasciate dagli intervistati, racconta un dramma assurdo per un paese civile, di cui la politica non parla mai. Una zona grande quanto 4mila campi da calcio totalmente inquinata da rifiuti tossici, quella individuata in una serie di inchieste della magistratura che hanno avuto ampio risalto per anni sulle testate regionali (non tutte in verità, senza riuscire a indignare nessuno se non per breve periodo). Serviva la televisione per tornare ad accorgersi di “Black Mountain”, ad esempio, l’inchiesta che ha svelato particolari agghiaccianti sullo stato dei terreni non bonificati dell’area industriale, una montagna nera di scorie che per la magistratura sono stati smaltiti nei cantieri di importanti opere pubbliche, fra cui la questura e diverse scuole. O dell’inchiesta sull’ex Pertusola Sud, una fabbrica in dismissione che trattava il solfuro di zinco, proveniente dall’estero, per la lavorazione e la produzione primaria del metallo. Serviova la televisione a ricordare che sono stati tutti assolti, che nessuno ha pagato, e che i terreni individuati come da bonificare sono abbandonati da oltre 13 anni con le scorie di ogni genere che finiscono dentro la catena alimentare.

Cose che si sanno almeno da fine anni ’90 a Crotone. Per esempio è del 2006 uno studio dell’Organizzazione mondiale della sanità che esaminava la mortalità per malattie tumorali e certificava 8mila morti l’anno in 13 città italiane. Per i decessi causati da tumori alla trachea, ai bronchi, ai polmoni e alla vescica, Crotone risultava ai primissimi posti insieme alle città campane della Terra dei Fuochi. Nessuno ha fatto niente. Un ragazzo intervistato dalla troupe di Italia Uno ha 27 anni ed è malato di tumore da quando ne aveva 18: “Qui non sappiamo se dobbiamo morire di fame o di salute”. 

CICLO L’AVVELENATA – LEGGI ANCHE: 

EDITORIALE | Calabria, l’avvelenata.

“Siamo costretti all’aerosol di veleni”

Gioia Tauro, il popolo non conta nulla

“Terra dei fuochi anche in Calabria”

 

GUARDA IL VIDEO DELLE IENE:

(clicca sulla foto)

crotone le iene

adminwp

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>