• domenica 21 luglio 2019

DITO MEDIA | Un Daspo in Libia per Buonanno

buonanno-burqa
Francesco Veltri
Francesco Veltri
marzo03/ 2015

di Francesco Veltri

La notizia in pochissimo tempo ha fatto il giro delle testate più prestigiose d’Europa, Russia compresa. Barbara D’Urso dalle prossime puntate di “Pomeriggio Cinque”, in onda su Canale 5 tutti i giorni dalle 17 alle 18.45, dovrà rinunciare a Gianluca Buonanno, uno dei suoi opinionisti di punta. L’europarlamentare della Lega Nord, entrato di diritto nella storia del suo partito per una serie di dichiarazioni illuminate (“Se mi chiedessero di celebrare nozze gay nel Comune dove sono sindaco direi che è meglio che si facciano un TSO. Fosse per me li schederei: visto che vogliono pubblicizzare il loro amore, segniamoli su un registro. Altro che matrimonio, al massimo ai gay offro una banana. O un’insalata di finocchio”), può considerarsi da sempre una delle attrazioni maggiori del programma televisivo che con la sua sola presenza in video ha raggiunto livelli di share altissimi. L’ultima ieri sera, stavolta su La7: “I rom sono feccia della società” con applauso del pubblico e Corrado Formigli inviperito. Tutto ciò rischia però di appartenere al passato, perché Buonanno lascia (pare e si spera, comunque, solo temporaneamente) Barbara D’Urso e il suo solare pubblico per partire per la Libia in missione solitaria. A Libero tv l’ex primo cittadino di Varallo ha affermato che “Il nostro governo è pieno di cacasotto, e allora vado io a fare sentire la vicinanza agli italiani che sono restati a lavorare là, imprenditori ed operai. E’ assurdo che il governo libico ufficiale – ha proseguito l’esponente leghista – non possa comprare armi a causa dell’embargo, mentre l’Isis ne ha in abbondanza”. E poi, per finire, la frase choc che ha fatto piombare nel panico le sue fan: “Se mi rapiscono, non voglio che sia pagato alcun riscatto dall’Italia. Lasciatemi là…”. Appresa la novità, l’Isis ha diramato un inatteso e spaventoso comunicato stampa. “Dispiace che Pomeriggio Cinque, programma molto amato dalle nostre truppe, perda uno dei suoi volti storici – si legge nella nota dei terroristi islamici – ma, al tempo stesso, siamo pronti ad accogliere in Libia il grandissimo Gianluca. Dopo l’alleanza con Casapound, pensiamo che i tempi siano maturi per creare un rapporto di collaborazione attivo tra noi dell’Isis e la Lega Nord. L’obiettivo e le idee politiche sono comuni: conquistare Roma ladrona e fare dell’Italia un buco nero. Noi tre insieme ce la possiamo fare. Vincere e vinceremo”. 

buonanno-burqa

Francesco Veltri
Francesco Veltri

Guaribile romantico del giornalismo calabrese. Scrive per non dimenticare e si ostina a osservare l'inosservabile. Ha lavorato con alterne sfortune nelle redazioni della Provincia cosentina, di Cosenza Sport, di Calabria Ora e dell’Ora della Calabria, che poi sono la stessa cosa ma a quel tempo non si poteva dire.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>