• domenica 18 novembre 2018

A Casa Nostra

Dante Prato
Dante Prato
agosto25/ 2018

A Casa Nostra, dati e numeri locali di un fenomeno globale e senza tempo come le migrazioni, è un progetto che prende vita a Crotone e si pone l’obiettivo di aprire un punto di vista più umano sui dati locali e globali delle migrazioni dall’Africa all’Europa.

Quello a cui stiamo assistendo negli ultimi anni è un chiaro imbarbarimento della società all’interno della quale viviamo. Muri, fili spinato, respingimenti, daspo urbani: stiamo creando città sempre più chiuse trincerandoci dietro il pericoloso scudo della paura. La politica (dalla destra alla sinistra, dal giallo al verde) ha enormi responsabilità nella creazione di una narrazione tossica che acquisisce consensi giocando solo sui temi del degrado e della sicurezza. Stiamo diventando insensibili nei confronti del dolore e della morte e non ci accorgiamo della nostra complicità nelle tragedie che stanno insanguinando il Mediterraneo.
Scardinare questa narrazione non è certo semplice ma, a volte, risulta necessario provarci, ripartendo proprio da Casa Nostra. Parlare di migrazioni significa anche parlare di Crotone, perché la città pitagorica costituisce un caso esemplare di tutti gli aspetti del fenomeno migratorio: il confine e gli sbarchi, la cattiva accoglienza, le mafie e l’emarginazione sociale, ma anche la buona accoglienza e i virtuosi percorsi di integrazione e infine la popolazione straniera che contribuisce alla costruzione del tessuto sociale mentre i giovani calabresi continuano ad abbandonare il territorio. Affrontare questi temi con dati precisi sul territorio può darci una mano a rileggere l’intero fenomeno, magari con un punto di vista diverso.

Il progetto culminerà con una installazione sulla Lega Navale di Crotone, all’interno della quale con una rappresentazione visiva e con una mostra verrano rappresentati tutti i dati che ricostruiscono una narrazione del fenomeno migratorio contestualizzati al territorio di Crotone.
L’installazione sarà collegata poi a un breve video che attraverso infografica e brevi interviste riproporrà i dati cercando di approfondirli online e offline, portando le persone a confrontarsi nella sfera pubblica contemporanea a un tema che viene spesso usato come specchio per le allodole e che invece rappresenta un terreno fondamentale per decidere in quale tipo di società stiamo andando a condurre le nostre esistenze.

Dante Prato
Dante Prato

Giornalista sociale e freelance per vocazione, quando penso ad una “testata” mi viene in mente solo quella di Zidane su Materazzi.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>