• domenica 26 Gennaio 2020

La Guarimba di Amantea: da sogno a realtà

adminwp
Giugno30/ 2013

guarimba international film

E così le utopie non esistono. La Guarimba film festival di Amantea è realtà, e che realtà. I numeri, non ancora ufficiali, parlano di oltre 300 cortometraggi ricevuti da cinque continenti e 52 nazioni. Dal 7 al 10 agosto andrà di scena nella mantiota fenice Arena Sicoli una manifestazione culturale dal livello indiscusso, che presenterà una giuria composta da nomi come Nacho Vigalondo, attore e regista spagnolo candidato al premio Oscar nel 2004 con il suo cortometraggio “7:35 de la mañana”.

Mix di numeri, nomi e creatività spesso irraggiungibili per molti festival copiosamente sovvenzionati. Qui ad Amantea in provincia di Cosenza invece ci sono solo i “guarimberos”, gruppo di creativi e volontari messi insieme dal sogno vigile di Giulio Vita, giovane filmaker cresciuto nel chavismo venezuelano e ritornato alle origini calabresi. Negli anni della profonda crisi ha ricomposto il compasso dell’emigrazione famigliare per un sogno che si è dato poche ma chiare direttive emozionali: “Fai quel che ama e ama quel che fai”.

amantea-cinema-pulitura

Guarimba per gli indios significa “posto sicuro”; venivano anche chiamati guarimberos gli studenti venezuelani che protestavano per la libertà d’espressione. Questa esperienza rebelde è stata esportata in un progetto che ha comunque dovuto oltrepassare limiti materiali e immateriali. Come direttore artistico Vita ha scoperto presto difatti che “l’Italia non è una democrazia, ma una burocrazia” arrivando anche a scontrarsi con i poteri amministrativi locali sulle immancabili polemiche di paese, sempre troppo piccole rispetto a ciò che un progetto del genere porta ad Amantea e alla costa tirrenica cosentina in termini di visibilità e di avanzamento culturale.

Mmasciata.it è lieta di essere stata fra i primissimi a parlare di questa iniziativa sette mesi fa (leggi “Nuovo cinema Amantea”) ma da allora se n’è occupata giustamente tanta stampa e tanto web in tutto il mondo, facendo del Guarimba un festival virale. La manifestazione è stata anche presentata in importanti raduni creativi in giro per la penisola e il tutto ha offerto un’importante opportunità di scoperta delle potenzialità turistiche di un territorio in passato bombardato dai media.

spanish newspaper

Un’organizzazione meticolosa ma naif, locale e globale; gruppi di ragazzi a lavorare di gomito per restituire decoro ad una struttura chiusa da decenni, ma anche un’organizzazione comunicativa appropriata e puntigliosa su tutti i social e i supporti tecnologici (il festival è rintracciabile anche sulle mappe di Google e su Foursquare) che offre anche spunti artistici davvero interessanti con le locandine artistiche realizzate da 30 creativi e illustratori di tutte le parti del mondo. Non sfugga, insomma, quando la storia della Guarimba festival e del suo creatore giramondo sia una storia che merita le copertine che contano proprio perché, al di là del festival di cortometraggi, simboleggia cosa si possa fare con la cultura anche in territori depressi di risorse economiche ma soprattutto di sogni e opportunità come questi.

locandine

Chiudiamo dando un’occhiata al programma della manifestazione (anche QUI):

6 Agosto Campora San Giovanni

21.00 Proiezioni di cortometraggi nelle strade di Campora San Giovanni fino a Piazza San Francesco

7 agosto Amantea – Arena Sicoli

20.00 Mostra di locandine e degustazione di vino

21.00 Concerto orchestra di Fiati Mediterranea

22.00 Proiezione “Premio del Pubblico”

23.30 Proiezione programma speciale “Shorts of the world”

8 agosto Amantea Arena Sicoli

21.00 Proiezione selezioen ufficiale “Animazione”

22.30 Proiezione selezione ufficiale “Fiction1”

9 agosto Amantea Arena Sicoli

21.00 Proiezione selezioen ufficiale “Documentario”

22.30 Proiezione selezione ufficiale “Fiction2”

10 agosto Amantea

19.00 Colloquio con il regista nominato all’Oscar 2004 Nacho Vigalondo presso il Bar Caruso di Piazza Commercio

23.30 Premiazione finale all’Arena Sicoli

 

Tutte le proiezioni sono gratuite, ma si può prenotare il proprio posto a sedere e sul sito della Guarimba (qui). A questo programma andranno di certo aggiunte molte sorprese, vista la varietà di artisti che hanno appoggiato questa bella battaglia culturale. Naturalmente noi vi aggiorneremo, per ora segniamo un altro passo decisivo verso l’obiettivo finale di questi ragazzi, che è quello di riportare “La gente al cinema e il cinema alla gente“. 

 

 

adminwp

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>