• martedì 4 Ottobre 2022

La Guarimba: Ecco i Vincitori

mmasciata
mmasciata
Agosto18/ 2013

Malgrado la pioggia che c’ha presi tutti di sorpresa durante la terza serata de la Guarimba, Giulio Vita e i suoi Guarimberos ne escono, come dice lui stesso “rinfrescati” e pronti a continuare dritti fino alla serata finale. Sarà poi compito dei membri della giuria, a cui si spera la pioggia abbia schiarito le idee, giudicare i corti e scegliere i migliori per ogni categoria;

Best Short Film Award (1000 euro + trofeo)

Best Documentary Award (1000 euro + trofeo)

Best Stop Motion and Animated Short Film Award (500 euro + trofeo)

Best Filmmaker Award (trofeo)

Best Script Award (trofeo)

Best Photography Award (trofeo)

Best Editing Award (trofeo)

Best Sound Quality Award (trofeo)

Best Actor Award (trofeo)

Best Actreess Award (trofeo)

Amantea’s Choice Award (trofeo)

 

“Non è stato facile scegliere” – afferma Vigalondo, Regista candidato al premio oscar e giurato de la Guarimba – “di solito diciamo sempre così, ma alla fine sappiamo che ce ne sono di merdosi e di buoni. Questa volta non è così, è stato difficile davvero, credetemi”. Ma alla fine ce l’hanno fatta, per quanto difficile possa essere stato, il giudizio “irrevocabile” – come lo definisce il sito de la Guarimba – è arrivato.

Ecco i film premiati dalla giuria e la motivazione:

matilde

ZOMBIE by David Moreno Pérez

Il primo corto ad essere premiato non è stato scelto dalla giuria, bensì dal pubblico a cui sono state affidate delle schede per votare il corto a cui conferire il “premio del pubblico” durante la prima giornata. E’ Zombie ad uscirne vincitore, portandosi a casa una vittoria schiacciante con 300 voti.

more

HOME Ruslan Magomadov

Motivazione: Per aver raccontato con valorosa sobrietà una storia su coloro che rimangono e muoiono nella propria terra natale. Una storia sulla casa e sul quanto possa essere difficile sopravvivere in una guerra. In un mondo in cui tutto è accelerato, Home preferisce la lentezza e i dettagli risaltando in tal modo la bellezza dell’osservazione.

beep

Come to Venice by Benedetta Panisson

Per la lotta volta a togliere la benda dagli occhi a tutti coloro che non comprendono l’urgenza di riscattare questo monumento all’umanità salvando noi stessi dalla mercificazione della società.

emilio

Oh Willy! by Emma De Swaef & Mark James Roels

Per la sua capacità di spogliare l’anima umana, penetrare in una storia sulla perdita e l’incontro con la madre. Per la bellezza delle sue albe e la forza sconvolgente della storia.

zombi

Misterio by Chema Garcìa Ibarra

Per aver mostrato la vita familiare e quotidiana di una Spagna eccentrica e superstiziosa, raccontata con umorismo nero e un’impressionante messa in scena.

coda

Buumes by Martin Guggisberhg & Guy Krneta

Per raccontare con ingegno una storia tra le più divertenti e originali.

camomile

Herr Schultzsticht in see by Frank Muller

Per l’esaustivo lavoro di documentazione e raccolta di video e fotografie in un complesso e artistico collage in questa storia sui sogni di un uomo. 

castigo

Who’s afraid of the big black Wolf? by Mitja Licen
2012 | 18’ | Digital 2K | Colore | Svizzera

Per la bellezza delle sue immagini in questo ritratto umano e paesaggistico. Una tela che non distingue i colori.

good night

La Ravadeuse by Danile Capeille & Francois-Xavier Belaby
2012 | 26’ | HD 1080p | Colore | Russia

Perl a sua capacità di riuscire a gelarci il sangue trasportandoci in questa tragedia rurale. Una Stop Motion sulle imposizioni morali e l’avarizia dell’essere umano.

moi

DREAMING APECAR by Dario Samuele Leone

Per la sua scontrosità, per il suo sguardo triste, per il suo spirito di lotta e perché non è affatto facile ritrarre un anziano perso e impossibilitato come solo lui ha saputo fare. 

real

Les Pseudonymes by Domenique Frot

A volte i personaggi secondari hanno un peso importante nel cinema. Questo ne è un esempio: una recitazione commovente, un personaggio eccentrico e indimenticabile.

real

Les Pseudonymes by Aurelien Bortoluzzi, Rafael Calandreau, Anica Grill, Guillamme Zoinieuroski

Per le melodie disperate e la complicata sincronia che esige questo musical con reminiscenze del passato. 

 

 

 

 

mmasciata
mmasciata

Il collettivo Mmasciata è un movimento di cultura giovanile nato nel 2002 in #Calabria. Si occupa di mediattivismo: LA NOSTRA VITA E' LA NOTIZIA PIU' IMPORTANTE.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>