• martedì 30 Novembre 2021

La Guarimba conquista Milano

admin
Settembre24/ 2013
la-guarimba-a3-723x1024 

di Daniel Intrieri

Il cinema alla gente e la gente al cinema” vale per Amantea come per Milano. Con queste semplici parole il festival internazionale di cortometraggi La Guarimba sta facendo ancora parlare di sé oltre i confini regionali. Del resto è un linguaggio universale: si tratta di resuscitare il cinema della collettività e del buio illuminato dal proiettore e portarlo di nuovo in mezzo alle persone, per incantarle e sorprenderle con una vecchia nuova magia. Di questo motto si fa portavoce anche “La Scheggia”, associazione culturale nata nel Milanese che ha deciso di proiettare i corti vincitori della scorsa edizione dell’ancora giovane ma promettente festival calabrese.

Una serata, quella di oggi, che vedrà il cinema Beltrade di via Nino Oxilia palcoscenico di una rassegna di corti internazionali, quelli scelti dalla Giuria di la Guarimba e premiati durante l’ultima serata del festival all’Arena Sicoli (QUI la lista dei vincenti). Il publico Milanese avrà l’opportunità di assistere alle proiezioni gratuitamente, sarà lì anche Giulio Vita, ideatore de La Guarimba, che illustrerà il suo progetto ormai vicino alla seconda edizione che quest’estate darà ancora più filo da torcere ai giurati vista la mole di corti già arrivati a nemmeno un mese dalla fine della prima edizione.

La Guarimba si sposa perfettamente con La Scheggia; proprio come l’associazione calabra, quella meneghina propone attività di crescita culturale incentrate sul cinema e sulla musica: una proposta culturale che premia produzioni indipendenti, ricerca e sperimentazione, con uno scambio sempre attivo con i soci e con il pubblico. Secondo gli organizzatori infatti in un Paese e in un periodo storico in cui la crisi culturale sembra soffocare l’iniziativa sociale, le esperienze de La Scheggia e de La Guarimba possono dimostrare che il cambiamento è possibile e che le produzioni dal basso e la mobilitazione di reti di relazioni sono in grado di aprire nuove strade.

La Guarimba, scrivono i rappresentanti de La Scheggia, “racconta una storia eccezionale, fatta di sacrificio e impegno, di condivisione e libertà di espressione, di valorizzazione del territorio attraverso il dialogo con contributi artistici provenienti da diverse culture nel mondo. Al pubblico in sala verranno infatti proposti i cortometraggi vincitori – la giuria conta anche la presenza di un ex candidato all’Oscar, Nacho Vigalondo – della prima edizione del Festival, provenienti da Cecenia, Belgio, Italia, Spagna, Svizzera, Germania, Estonia e Francia e selezionati tra oltre 50 opere in gara, tra fiction, documentari e animazione”.

Attualmente La Scheggia è attiva in maniera continuativa nella realizzazione di rassegne cinematografiche e di eventi legati al cinema, come i festival “Milano wants to be independent” e “Dispersival”, in collaborazione con il Comune di Milano al Cinema Gnomo.

admin

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>