• domenica 26 Giugno 2022

Il Festival del giallo: Cosenza a calibro noir

adminwp
Ottobre18/ 2013

di Daniel Intrieri

Da Edgar Allan Poe a Flavio Insinna, il delitto è servito. Bisognava trovare un attacco diverso da “Cosenza si tinge di giallo” per introdurre la seconda edizione del festival dedicato ai generi letterari che cercano di scovare l’assassino. Alla storia consegnati come Gialli per la trovata di Arnoldo Mondadori che nel 1929 presentò una nuova collana di polizieschi con quel colore vivo che balzava agli occhi da tutte le edicole e le librerie, hanno negli anni un po’ perso quello smalto editoriale che li caratterizzava, ma hanno intanto invaso tutti gli altri mezzi del sapere. Per cimentarsi e avere successo con il genere del resto, basta rispettare le semplici regole, famosa la prima di S. S. Van Dine: “Il lettore deve avere le stesse possibilità del poliziotto di risolvere il mistero”.

Dopo il successo della prima edizione dunque, confermato da un’adesione ufficiale che conta 4000 partecipanti e altrettanti libri venduti, Cosenza d’autunno diventa terra di pipa fumante e mistero ancora una volta; la seconda edizione del festival del giallo è iniziata e subito entra nel vivo degli incontri letterari.

Fino a domenica 20 Ottobre sarà infatti possibile affacciarsi al mondo del giallo guidati da scrittori del calibro di Patrizia Debicke van der Noot, madrina dell’iniziativa, che guiderà gli appassionati cosentini fra le pagine del suo ultimo romanzo in pubblicazione dal mese di settembre, “La sentinella del Papa”, sapientemente in grado di riportare ai tempi di Giulio II, dei cardinali cardinali Medici e Farnese, gli Orsini e i della Rovere, senza dimenticare l’indimenticabile grazia e bellezza della celebre cortigiana Imperia, detta la Musa, la Divina.

Oggi presente fra i misteri bruzi anche l’autore di “Noir, istruzioni per l’uso”, Luca Corvi, già conosciuto per la sua trasmissione su Radio 2 “Tutti i Colori del Giallo”, l’appuntamento di ogni sabato con le interviste ai migliori maestri dell’Horror incluse anche nel libro. Al termine degli incontri sarà aperta la mostra illustrativa “Il mio nome è Julia” ricca di disegni della mitica Bonelli editore e a ruota l’incontro con firme autorevoli del genere e con volti noti delle fiction più amate.

Il tema di quest’anno è il detective, la cornice è quella del centro storico della città e il consiglio è sempre lo stesso: non perdete d’occhio il maggiordomo.

noir

 

IL PROGRAMMA UFFICIALE: festivaldelgiallo.it

GLI AUTORI:

Massimo Carlotto, “Le vendicatrici”- Einaudi Vito Bruschini, “Educazione criminale” – Newton Compton Roberto Riccardi, “Venga pure la fine” – e/o Sebastiano Vilella, “Requiem per due c. Italo Grimaldi commissario” – Coconino Press Luca Poldelmengo – Piemme Luca Crovi , “Noir, istruzioni per l’uso” – Garzanti Fabio Sanvitale , “Morte a via Veneto” – Sovera Pierluigi Porazzi ,“Nemmeno il tempo di sognare” – Marsilio Donato Carrisi, “L’ipotesi del male” – Longanesi Maurizio de Giovanni ,“Vipera” “I bastardi di Pizzofalcone” – Einaudi Margherita Oggero, “Un colpo all’altezza del cuore” – Mondadori Jacob Melander, “Nei tuoi occhi” – Giano Marcello Simoni, “L’isola dei monaci senza nome” – Newton Compton Patrizia Debicke van der Noot, “La sentinella del Papa” – Todaro Assunta Morrone Jole Savino

GLI ATTORI OSPITI:

Flavio Insinna, Simone Montedoro, Cesare Bocci, Brunella Caputo

 

adminwp

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>