• venerdì 26 Febbraio 2021

I nostri difetti sono di pubblico dominio

admin
Settembre18/ 2012

Crediamo che la nostra vita sia la notizia più importante. Quella che deve tornare a farsi sentire, che deve esprimersi senza timori. Un’intera generazione è stata raccontata in ogni modo, ora vogliamo darle un piccolo spazio per raccontarsi. Ogni cittadino può e deve fare il suo per cambiare lo stato delle cose e influenzare l’opinione pubblica: informare e informarsi, cercare la verità.

La verità si cerca sempre partendo dai propri limiti. I nostri sono di dominio pubblico attraverso il nostro pubblico dominio. Abbiamo immaginato di poterli scrivere sui muri, sui manifesti e nei cartelloni pubblicitari delle grandi città: non abbiamo soldi – né pubblici né privati – da manovrare in nessun modo, perciò non ci sono davvero padroni al di fuori dei lettori/scrittori. Non abbiamo esperienza giornalista da vantare, solo errori da poter commettere serenamente in prima persona, per conto di nessuno.

Abbiamo studiato autonomamente e puntando sulla nostra creatività una campagna pubblicitaria ironica, puntando sui difetti che si stanno impossessando del mondo dell’informazione.

Se stare appresso alle veline, ai comunicati stampa, alle agenzie giornalistiche è diventata la prassi di ogni redazione, la nostra difetta in questo.

Se bisogna perdere parte della giornata a rispondere e dare spiegazioni a potenti di ogni tipo che minacciano querele ad ogni articolo che li riguarda è la norma di ogni testata, noi difettiamo pure in questo. La caricatura di Berlusconi simboleggia l’immaginario collettivo del potere in Italia in questi ultimi 20 anni, ma chiunque andrebbe bene al suo posto.

Se recensire libri, film, concerti e eventi senza averne contezza, solo per ovvi ritorni pubblicitari e utilitaristi è un prezzo da pagare, difettiamo anche in questo.

Questo spazio è realmente di tutti, e tu che lo leggi ne sei già parte integrante. Aiutaci diffondendo le immagini che più ti piacciono della nostra campagna virale. Condividi questo link o le foto che seguiranno, falle diventare le tue immagini di copertina su Facebook anche solo per un giorno, così che la nostra comunità cresca e che i nostri difetti siano sempre più conosciuti, e che magari piano piano, ritornino ad essere la condizione normale di tutto il mondo dell’informazione.

 

piede incapaci di recensire 1

piede siamo allergici 1

piede siamo intolleranti tel potenti 2

 

 

admin

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>