• martedì 30 Novembre 2021

Diritti | GayPride Calabria, al via dieci giorni di eventi

mmasciata
mmasciata
Luglio10/ 2014
La conferenza stampa a Palazzo San Giorgio, sede municipale di Reggio Calabria
La conferenza stampa a Palazzo San Giorgio, sede municipale di Reggio Calabria

La lunga marcia dei diritti è partita. A vent’anni dal primo pride italiano anche in Calabria è tempo di marciare per la legalizzazione dell’amore. Ormai è tutto pronto per il Calabria Pride 2014, il primo gay pride calabrese (organizzato in sinergia dai tre comitati provinciali di Cosenza, Catanzaro e Reggio Calabria), ed ultima tappa dell’Onda Pride che, partita da Roma il 7 giugno, ha attraversato l’Italia per fermarsi proprio a Reggio Calabria il 19 luglio. Ma la parata sarà solo la tappa finale di un calendario ricco di eventi. Giorno 10 luglio i tre presidenti dei circoli territoriali di Arcigay, Lucio Dattola (Reggio Calabria), Francesco Bartolo Furfaro (Catanzaro) e Lavinia Durantini (Cosenza) hanno presentato l’intero programma dall’ 11 al 19 luglio, nella conferenza stampa presso il Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio a Reggio Calabria.

Venerdì 11, invece, l’evento sarà presentato nella Locride (alle 18, presso la sala convegni del Palazzo della Cultura, sito in via Trieste, alle spalle del Municipio di Locri). Evento patrocinato dal Comune di Locri. Interventi di Lucio Dattola e Lavinia Durantini del Cordinamento Calabria Pride, Annunziato Gentiluomo,  sociologo e giornalista . Incursioni visive con la proiezione di “Nuove famiglie e il cinema”, musicali e poetiche con la cantautrice Rita Ferraro, il musicista – percussionionista Massimo Cusato e l’ attore Bernardo Migliaccio Spina col suo gruppo di teatro per lettura di poesie sui diritti umani. 

Sabato 12, presso il Lungomare di Squillace Lido (Cz) “Fresh Pride”, serata di raccolta fondi organizzata dal Molto Fresh presso El Torito (dj set Freddy & Luis, Skanda Love, Drag e animazione).
– Domenica 13 luglio giornata dedicata alla memoria. Ci sarà infatti incontro presso il campeggio “San Paolo” di Isola Capo Rizzuto (KR), luogo storico per la collettività Lgbt, all’interno del quale, fino agli anni ’80 si sono organizzati i primi campeggi per omosessuali. È previsto un percorso simbolico a piedi ed un incontro con ricordi e testimonianze di Salvatore Grillo. Sarà allestita una mostra fotografica ed in serata un concerto. 

Lunedì 14 luglio appuntamento a Palmi (RC) con  una serata di raccolta fondi presso la discoteca “La Quiete” organizzata da Scinà 015;

Martedì 15, alle 19, presso il Lido Acquapazza (lungomare Reggio Calabria), si discuterà invece di rapporto genitori-figli in relazione al coming out e di omosessualità e fede. Tali tematiche sono al centro del libro “L’amore autentico” che verrà presentato durante la serata con l’autrice Lidia Borghi e l’avvocato Francesca Panuccio, rappresentanti di AGEDO (Associazione Genitori Di Omosessuali). Modera l’incontro Luciana Bova.

Mercoledì 16, alle 19, presso il Parco del Museo dello Strumento Musicale (Reggio Calabria), focus “‘Ndrangheta, schiavitù e omosessualità”. Saranno proiettati alcuni video di Fortunato Calvino a cui seguiranno gli interventi di Ercole Giap Parini, docente di sociologia dell’Unical e membro del coordinamento di Libera Cosenza, e di Donatella Loprieno, docente Unical di diritto costituzionale e membro del coordinamento di Libera Cosenza. Presenti le associazioni Arcigay, Libera (Rc-Cs) e Da Sud. Modera Mariarosaria Petrasso, giornalista e tesoriere Eos Arcigay Cosenza.

Giovedì 17 luglio, alle 19, presso il Lido Pepy’s (lungomare Reggio Calabria) focus “Migranti e Omosessualità”. Evento patrocinato dall’UNAR, inizierà con un percorso sensoriale sulle Migrazioni, da e verso l’Italia, sia LGBT che non a cura della Croce Rossa Italiana. Interverranno: per la Croce Rossa Antonio Frulio, il FIDEM – Festival delle Idee Euro-Mediterranee Silvio Nocera, la LIDU Maria Antonia Belgio, l’UNAR la dottoressa Cristiana Russo, i sindaci di Gioiosa Jonica e di Riace, Antonio La Rosa, ex assessore provinciale alla cultura e operatore SPRAR, il gruppo dei Ragazzi di Riace Giovanni Maiolo e Vincenzo Caricari.
Durante la serata verranno proiettati alcuni spezzoni del docu-film Silent Stories (BE 2010) di Catherine Vuylsteke e Hanne Phypo, che racconta storie di 4 migranti,
Nel pomeriggio attività di sensibilizzazione con il Teatro dell’Oppresso a cura di Ciccio Tedesco.

Venerdì 18 doppio appuntamento.
Alle 10, presso la sala Giuditta Levato di Palazzo Campanella (Consiglio regionale di Reggio Calabria), focus “Formazione e antidiscriminazione”.

Intervengono Filomena Fotia, Maria Salvia (dirigente scolastico scuola media Amerigo Vespucci di Vv), Paola Di Lazzaro (in rappresentanza dell’Unar che patrocina il Focus), Paola Schipani (in rappresentanza del Liceo Artistico Mattia Preti di Reggio Calabria). Durante l’incontro saranno presentati i dati ufficiali dell’Osservatorio Provinciale contro i fenomeni di discriminazione Omo-Transfobica. Modera Vanni Piccolo. Sono stati invitati a partecipare i Rettori delle università Calabresi e la Ministra Giannini.

Sempre venerdì alle 21, a Reggio Calabria presso il locale “Luna Ribelle”, nell’ambito di “Tabula Rasa”: focus “La Calabria oltre il pregiudizio”. Interverranno: Adele Cambria, Giovanna Casadio, Nicola Fiorita, Vanni Piccolo, Porpora Marcasciano, Alessandro Russo, Lucio Dattola e Lavinia Durantini. Incursioni di Mimmo Martino e Ippolita Luzzo. Conduce Paola Bottero. A seguire la musica dei “Carnefresca” con Teresa Mascianà e I Donatori di Organo.

Sabato 19 luglio iniziano i festeggiamenti veri e propri. Alle 11, presso la sala conferenze del Museo Nazionale della Magna Grecia (Reggio Calabria), incontro riservato esclusivamente ai Circoli Territoriali Arcigay del Sud. Hanno aderito i Circoli di Napoli, Salerno, Taranto, Lecce, Bari, Messina, Catania, Palermo, oltre, ovviamente, ai comitati calabresi di Reggio Calabria, Cosenza e Catanzaro.

Nel pomeriggio, invece, “A passiata” con ritrovo presso la Villa Comunale Umberto I di Reggio Calabria, ore 17:00, partenza del corteo ore 18.00 con la performance Artistica Collettiva di Teresa Ribuffo dal titolo “L’Affetto è Rivoluzionario” e terminerà presso l’Arena dello Stretto, con concerti e spettacoli.

A seguire Pride Beach con eventi artistici all’interno dei lidi del lungomare Falcomatà.

mmasciata
mmasciata

Il collettivo Mmasciata è un movimento di cultura giovanile nato nel 2002 in #Calabria. Si occupa di mediattivismo: LA NOSTRA VITA E' LA NOTIZIA PIU' IMPORTANTE.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>