• mercoledì 8 Aprile 2020

«DOLCENERA» | Presadiretta ritorna nello sfasciume pendulo di Calabria

mmasciata
mmasciata
Novembre14/ 2014
iacona calabria
Riccardo Iacona (al centro) accompagnato dal geologo Carlo Tansi

Cavallerizzo e i suoi fratelli. Riccardo Iacona, giornalista della nota trasmissione Rai “Presadiretta”, è di nuovo in Calabria. Il programma sarà in onda da gennaio 2015 con altri 12 appuntamenti. Come l’anno scorso, il gruppo di inviati manderà in onda 16 lunghi reportage, tutti autoprodotti. In questi giorni la prima firma di Presadiretta è nella provincia di Cosenza per preparare una puntata sul dissesto idrogeologico del territorio, vera emergenza calabrese. Accompagnato dal geologo Carlo Tansi, Iacona si è recato sul Timpone di Torano Castello ed  ha visitato anche l’università della Calabria per un confronto con gli studenti e i docenti del corso di laurea in Scienze Geologiche. L’inviato Rai è abitudinario alla nostra terra, che ha raccontato in lungo e in largo nel corso della sua fortunata carriera. Dagli scandali politici alla violenza della ‘ndrangheta. Famosissime le sue interviste a Nicola Gratteri nella piazza vuota di Locri o ad Agazio Loiero (guarda qui) nella sua villa resort di Montepaone. Pezzi, quelli firmati da Iacona, che destarono scalpore nel dibattito calabrese e nazionale, iscrivendosi di fatto nella storia del giornalismo.

Un viaggio lungo nella storia di un territorio che per le caratteristiche idrogeologiche dovrebbe essere curato e non lasciato all’imperizia. Goccia dopo goccia nella mente dei  calabresi scorrono veloci le immagini della frana di Maierato oppure quella di Cavallerizzo. Il piccolo paese della provincia di Cosenza è stato una tappa del reportage che Riccardo Iacona sta realizzando in queste giorni. Storia sfortunata quella di Cavallerizzo, con la costruzione della new town, il totale abbandono della zona antica abbandonata al suo destino decadente e gli abitanti che da anni lamentano disgregazione sociale. Una zona talmente disastrata che Sabrina Guzzanti la scelse come set per realizzare il suo docu-film Draquila. (LEGGI QUI)

Come accolgono i calabresi questa sua nuova visita? Bene, a giudicare dai commenti sulla pagina Facebook del programma. Entusiasmo misto ad amarezza per commentare e anche indirizzare l’arrivo del giornalista. I lettori infatti hanno sfruttato la sua pagina Facebook per segnalare i problemi con cui giorno dopo giorno lottano pur di sopravvivere.

Eccone alcuni:

Gaetano T. Grazie! Perchè non passate anche da Scala Coeli (CS) dove è stata costruita una discarica su un terreno franoso vicino ad un torrente ed ad una sorgente di acqua sulfurea in barba ad ogni legalità deturpando un territorio immacolato e mettendo a rischio allevamenti e colture biologiche certificate! Aiutateci a demolire questo mostro! Aiutateci a portare un pò di legalitá! Grazie

Natale C. A mio avviso dovreste far emergere anche la poca professionalità nel settore dell’edilizia con l’utlizzo di materiali scadenti e di calcestruzzo preconfezionato di bassa qualità. ……. ma mi rendo conto che non basterebbe una puntata per raccontare come le maestranze utilizzino le materie prime con un fai da te arcaico e in completa assenza di certificazioni.

Maria Rita I. Fate un reportage anche sulla costruzione della SA R C e sui danni ambientali causati dall:ANAS

Vanessa F. Grazie a te Riccardo e a chi lavora a Presa Diretta per quello che fate e un grazie anche al geologo Tansi che sta denunciando i pericoli idrogeologici della Calabria, sperando che si intervenga prima che avvengano i disastri e ci siano vittime!

Valter Paolo B. persona attenta, responsabile, e meticolosa. un professionista alla salvaguardia dei territori calabresi. grande signor Carlo Tansi. Ricordatevi San Vincenzo La Costa, Strada Provinciale 95 chiusa da circa 5 anni, grazie.

mmasciata
mmasciata

Il collettivo Mmasciata è un movimento di cultura giovanile nato nel 2002 in #Calabria. Si occupa di mediattivismo: LA NOSTRA VITA E' LA NOTIZIA PIU' IMPORTANTE.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>