• giovedì 4 Marzo 2021

BREAKING NEWS | Cosenza, occupata l’ex sede Enel

Francesco Cangemi
Francesco Cangemi
Maggio23/ 2015

Prendocasa ex enel

 

Occupata la sede ex Enel di Cosenza dal comitato “Prendocasa”. Si tratta di un palazzone in disuso nel pieno centro della città occupato simbolicamente dagli attivisti per riportare nel dibattito politico cittadino e regionale l’emergenza abitativa. Un tema molto sentito nel territorio bruzio. Obiettivo della protesta è la Regione Calabria e nello specifico l’assessorato di De Gaetano ritenuto “immobile” davanti al tema della casa.

L’occupazione simbolica del ex palazzo dell’Enel – scrive Prendocasa Cosenza –  chiuso da anni ed abbandonato al degrado e all’incuria come tanti altri immobili pubblici e privati in questa città, è l’ennesima azione di denuncia pubblica sull’emergenza abitativa e sullo sperpero di enormi risorse pubbliche dalle varie compagini governative mentre la gente è alla fame”.

All’interno dello stabile di quattro piani con sale molto ampie sono entrate insieme agli attivisti di Prendocasa alcune famiglie di migranti e di cosentini che non hanno un tetto sicuro sulla testa. Sciolta l’occupazione simbolica, Prendocasa si è spostata in piazza XI Settembre dove si tiene una manifestazione a favore dei diritti civili “in contrasto” con quella delle “Sentinelle” a difesa della famiglia tradizionale impegnata, dalle 19, in un flashmob sotto al Comune di Cosenza.‏

Francesco Cangemi
Francesco Cangemi

Giornalista pubblicista che ama definirsi cantore della modernità e signor Wolf in salsa bruzia. Prima che nelle redazioni ha bazzicato per qualche anno nel teatro come attore e con qualche esperimento alla regia ma poi, per fortuna, ha smesso. Ha scritto diversi racconti ma molti sono ancora nella sua testa e ha collaborato a smisurate cose. Ah sì... ogni tanto parla in terza persona...

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>