• martedì 7 Aprile 2020

L’ULTIMA ORA | Occupata anche la redazione a Reggio

adminwp
Aprile26/ 2014

REGGIO C. Secondo giorno di occupazione a L’Ora della Calabria. La storica protesta dei giornalisti guidati dal direttore Luciano Regolo sta facendo il giro delle testate nazionali seppur incontri la freddezza o la censura su diverse testate regionali. Stesso discorso nella politica, che si divide fra silenzi e solidarietà. Come sempre in questo campo, difficile capire dove si fermi l’ipocrisia e dove arrivi la sincerità. Diversi esponenti politici hanno fatto visita alla redazione di Rende occupata da ieri, intanto da stamattina anche la redazione di Reggio Calabria è stata occupata dai giornalisti. Più di una trentina i colleghi, tra redattori e collaboratori, che si alterneranno all’interno della sede di via San Francesco da Paola nella città dello Stretto, nella quale sono già presenti colleghi di altre testate, nonché giornalisti che in questi anni hanno fatto parte della famiglia de “L’Ora”.

Nelle prossime ore sarà reso noto il calendario d’iniziative programmate per riflettere insieme sulla grottesca vicenda che ha visti protagonisti circa una settantina di lavoratori di questa testata messa in liquidazione dalla proprietà e censurata dal liquidatore cona la fine delle pubblicazioni e l’oscuramento del sito internet. In relazione a quest’ultimo, intollerabile, gesto di limitazione alla libertà di stampa di giornalisti che lottano contro la possibilità sempre più concreta di essere licenziati in blocco nonostante il giornale registrasse un +30% di copie vendute in questo ultimo periodo, la redazione de L’Ora della Calabria ha ricominciato le pubblicazioni e va avanti con il suo consueto lavoro, grazie alla pubblicazione di un nuovo libero blog su.

L’ORA SIAMO NOI, il blog de i giornalisti de L’Ora della Calabria:

lora siamo noi

LEGGI ANCHE:

LA PROTESTA | L’Ora della Calabria è occupata

L’ULTIMA ORA | E Adesso licenziano tutti

L’ULTIMA ORA | Il calvario del giornalismo calabrese

Cara Martina: fare il giornalista in Calabria è roba da pazzi

adminwp

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>