• mercoledì 7 Dicembre 2022

Morti 54 immigrati nel Canale di Sicilia

admin
Luglio11/ 2012

gommone immigrati

L’imbarcazione salpa da Tripoli alla volta dell’Italia, dove non arriverà mai. In 55 sono partiti ad inizio giugno per raggiungere il nostro Paese, ma a pochi chilometri dalla costa italica i venti li hanno respinti prima delle leggi al largo, e lì 54 di loro hanno perso la vita per disidratazione dopo 15 giorni di calvario.

La storia era già venuta a galla negli scorsi giorni, ma ora c’è l’ufficialità dell’alto commissariato rifiugiati dell’Onu che riporta l’agghiacciante testimonianza dell’unico superstite, ricoverato in Tunisia. Metà dell’equipaggio sarebbe stato di nazionalità eritrea, come i parenti dell’unico superstite, annegati dopo che il gommone ha iniziato a sgonfiarsi e dopo che l’acqua a bordo era già fiita da un pezzo. L’uomo è stato ritrovato aggrappato ad una tanica, si è salvato per miracolo.

E’ solo l’ennesima puntata di una saga inaccettabile. Dall’inizio dell’anno ad oggi circa 1.300 persone sono giunte via mare in Italia dalla Libia. Un’imbarcazione con 50 fra eritrei e somali è tuttora in mare aperto dopo che ieri i passeggeri hanno rifiutato il soccorso delle Forze Armate Maltesi. Nel 2012 fino ad ora sono giunte a Malta circa 1.000 persone, in 14 sbarchi. Altre due imbarcazioni sono state intercettate dai maltesi ma hanno continuato il loro viaggio verso l’Italia. L’Unhcr stima che quest’anno siano circa 170 le persone morte o disperse in mare nel tentativo di giungere in Europa dalla Libia.

Gli appelli sono rivolti a ripristinare la vecchia pratica del soccorso in mare in uno dei tratti più trafficati del mondo. Un riferimento neanche troppo velato all’inchiesta del quotidiano britannico The Guardian di qualche mese fa, quando si ricostruì in un’inchiesta scrupolosa, poi smentita dalla Nato, come le autorità internazionali abbiamo giocato allo scaricabarile nel caso di un’imbarcazione ferma al largo, fino alla morte delle 72 persone a bordo.

 

Ti potrebbe anche interessare: http://www.corriere.it/cronache/12_luglio_10/immigrazione-unchr-morti-libia_a9529a8c-cabb-11e1-bea1-faca1801aa9d.shtml

admin

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>