• domenica 26 Gennaio 2020

Morra nuovo capogruppo cinquestelle al Senato

adminwp
Giugno11/ 2013

morra crimi

La forza del Movimento è che non ci sono 52 gregari e un leader, ma 53 fratelli. Non dimentico la lezione ricevute nell’associazione di volontariato di un amico giù in Calabria: se servi, servi. Ringrazio tutti, ora iniziamo a lavorare”. Sono le prime parole di Nicola Morra, neo capogruppo al Senato del Movimento Cinque Stelle. E’ stato eletto con 24 voti a favore, e 22 contrari. 

Nicola Morra di 50 anni, vive a Cosenza, dove insegna, Storia e Filosofia nelle scuole superiori, da ormai più di 20 anni (attualmente al liceo classico Telesio di Cosenza). Da sempre convinto che il ruolo di un insegnante sia “quello di preparare alla vita vera dei compagni di viaggio che hanno meno di me solol’età e dunque l’esperienza, ma solo quello”. Grillino dal primo minuto, quella del M5S è la sua primissima avventura politica, iniziata con la candidatura al Consiglio Comunale di Cosenza nelle elezioni del 2011.

nicola morra

Ilarità in aula Nassirya del Senato per l’avvicendamento con Vito Crimi, che arriva in ritardo e dice: “Mi ero perso“, volendo ironizzare con gli sfottò che lo hanno riguardato in questi giorni. Poi dice: “A parte gli scherzi, avevamo un’altra riunione, c’è già stata l’elezione?” Morra ride e risponde: “Pare di sì“.

Nicola Morra, già primo parlamentare a parlare nella prima assemblea degli eletti a Roma, e primo parlamentare cinquestellato a comparire in un talk show, adesso comparirà sempre più spesso per i prossimi tre mesi.

La prima uscita pubblica con i media di Nicola Morra è avvenuta nello scorso settembre sull’appena nato Mmasciata.it. Nel lungo articolo spiega cosa ne pensa della politica.

LEGGI: MORRA: “La Politica non si insegna” (QUI)

morra mmasciata

 

adminwp

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>