• martedì 28 Giugno 2022

#CIAO2014 | Tutto il mondo secondo Google [VIDEO]

mariarosaria petrasso
mariarosaria petrasso
Dicembre31/ 2014

Tutto il mondo in un clic. Come ogni anno, Google pubblica le statistiche di ricerca dell’anno che sta per concludersi sul motore di ricerca più famoso del web, tracciando una mappa degli interessi e delle tendenze mondiali. Dai fatti di cronaca che più hanno scosso il mondo come la comparsa del virus ebola – che si posiziona al terzo posto della classifica delle ricerche globali – dopo il primato dell’attore scomparso Robin Williams, a Conchita Wurst – diventata ormai icona LGBT mondiale – che conquista un settimo posto contro l’ottavo dell’ISIS.

Assenti nella top ten prodotti tecnologici come smartphone e tablet, che tuttavia hanno la loro personale classifica, capeggiata da Iphone 6 subito seguito dallo storico concorrente Samsung con il suo Galaxy S5. Nelle classifiche globali, l’Italia è praticamente assente se non per un quarto posto ottenuto da suor Cristina, la concorrente di The Voice of Italy, nella classifica dei video più visti di You Tube.

Ma cosa hanno cercato gli italiani sul web nel 2014?  Tra le parole emergenti dei Google Trends 2014 troviamo in testa i Mondiali 2014, seguiti da Iphone 6, Robin Williams e l’intramontabile Grande Fratello in quarta posizione che vince su La grande bellezza di Sorrentino che si colloca solo all’ottavo posto. Curiosa la sezione dei “perché”: gli italiani si chiedono perché si soffre (al quinto posto) e perché piangono sempre (al nono) ma ai primi posti si preoccupano di blatte e della morte di Pepa, protagonista di una nota soap opera.

Tra le classifiche italiane c’è anche spazio per la Calabria: Tropea si posiziona al sesto posto delle mete vacanziere emergenti.

Insomma i Google Trends sono ormai quasi meglio del rapporto de Il Sole 24 di fine anno sulle città italiane.

Clicca QUI per le classifiche complete.

mariarosaria petrasso
mariarosaria petrasso

Scrivana giramondo per passione, amo raccontare di luoghi e umanità. Credo che il miglior passo sia quello a sei zampe e infatti la mia compagna di avventure è una lupa di nome Nives. Con il giornalismo non ho mai guadagnato un granché, ma questa non è una buona ragione per smettere.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>