• sabato 27 Novembre 2021

CAMERINI | Soul Pains, dal Sud al Mondo nel nome del padre (VIDEO)

Francesco Cangemi
Francesco Cangemi
Dicembre26/ 2014

di Francesco Cangemi

Il soul rimane ma c’è una decisa virata funk nel nuovo corso dei Soul Pains. Mattia Tenuta, o “Mister T” come lo chiama il resto della band, spiega il nuovo album dei Soul Pains “In the name of the Father“, title track (GUARDA) dedicata agli ipocriti come racconta il vocalist dal palco del Tau dell’Università della Calabria per la prima data del tour. Non è una passeggiata fare del soul in Italia, figurarsi poi a Sud dove quel tipo di note non sono proprio il prodotto più tipico delle sonorità territoriali. Mattia racconta come i Soul Pains hanno affrontato questa difficoltà tramutandola in risorsa, racconta la nuova formazione e il secondo album uscito da pochissimi giorni. L’esibizione al Teatro auditorium dell’Unical piace e a chi fa notare che una svolta funk non si può attuare senza un chitarrista in scena, i Soul Pains spiegano che è proprio questa una delle tante sfide che lanciano da uno dei Sud più Sud del mondo. E che il Padre benedica il loro cammino su questa strada.

Francesco Cangemi
Francesco Cangemi

Giornalista pubblicista che ama definirsi cantore della modernità e signor Wolf in salsa bruzia. Prima che nelle redazioni ha bazzicato per qualche anno nel teatro come attore e con qualche esperimento alla regia ma poi, per fortuna, ha smesso. Ha scritto diversi racconti ma molti sono ancora nella sua testa e ha collaborato a smisurate cose. Ah sì... ogni tanto parla in terza persona...

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>