• sabato 12 Giugno 2021

Ufficiale: il calcio cosentino torna fra i professionisti

adminwp
Agosto05/ 2013

befunky cosenza lupo.jpg

Il Nuovo Cosenza Calcio giocherà la stagione 2013/2014 fra i professionisti, in Seconda Divisione. Ormai sicura la notizia del ripescaggio della compagine bruzia nella stagione del suo centenario. In Piazza XI Settembre a Cosenza fin dal primo pomeriggio, circa trecento tifosi e appassionati si sono dati appuntamento per discutere e aspettare l’ufficialità della notizia, che di fatto porta il calcio cosentino all’uscita di un lungo tunnel fra i dilettanti.

La Lega Pro mancava dal San Vito precisamente dal 10 luglio 2011; 747 giorni di astinenza per il popolo rossoblù che da oggi può tornare a sognare in grande. La società guidata da Guarascio in questi anni ha navigato nelle zone altissime della classifica, raccimolando i punti utili a scalare la graduatoria dei ripescaggi. Due stagioni fa i Lupi hanno anche vinto i Play-off, senza però riuscire a concretizzare il passaggio di categoria, oggi, dopo tante delusioni, le carte bollate sorridono al calcio cosentino.

befunky cosenza coppia.jpg

La notizia filtra già alle 16 e 05 dal consiglio direttivo della Lega Pro a Roma: a parte il Matera, sono state ripescate in Prima divisione tutte le squadre che avevano presentato domanda, mentre in Seconda, oltre alla Nuova Cosenza, brindano l’Aversa Normanna, il Real Vicenza, il Gavorrano, il Virtus Verona, la Casertana e il Foggia. La composizione dei gironi è immediata, il Cosenza giocherà in quello B, con la Vigor Lamezia (leggi il comunicato ufficiale della Lega Pro).

I calciatori hanno interrotto la sessione pomeridiana di allenamento nel ritiro di Pescina per ascoltare, in cerchio, le notizie che arrivavano da Roma. L’attaccante Manolo Mosciaro è stato fra i primi a commentare: “Non siamo stati ripescati, questo è solo un risarcimento. Il merito è di chi ha onorato la piazza in questi due anni”.

Il ripescaggio del Cosenza era nell’aria, l’ottimismo era dovuto soprattutto al varo della riforma dei campionati che porterà al campionato unico. Come nel 1978, la riforma ha premiato i Lupi silani, quell’anno approdati in Serie C2. Adesso, dopo la comprensibile soddisfazione della piazza – che in attesa del comunicato ufficiale della Lega, memore di tante delusioni, è rimasta prudentemente attendista – toccherà alla società allestire un organico capace di riportare entusiasmo duraturo in una delle piazze sportive più importanti del Meridione.

befunky null 1.jpg

 

adminwp

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>